Droni, il marketing che vola

Paesaggi mozzafiato e inquadrature vertiginose, i droni ci hanno abituato ad osservare il mondo sotto un altro punto di vista. Si sono affermati da qualche anno e, consapevoli o no, ci imbattiamo ogni giorno in contenuti nati dalle loro telecamere.

Ottima qualità dei sensori fotografici, agilità e facilità di utilizzo hanno permesso la proliferazione del quadricottero in molti settori professionali, dalla fotografia al marketing.

Se fino a qualche anno fa per girare delle riprese aeree c’era bisogno di un elicottero dagli ingenti costi, troppo alti per un’agenzia di medio-piccole dimensioni, oggi con poco più di mille euro ci si porta casa un apparecchio estremamente versatile e di grande qualità.

Nell’era in cui viviamo, l’era del web 2.0, i consumatori sono esperti e pretendono contenuti di qualità che siano interessanti. Attrarre un consumatore sempre più distratto,  e continuamente bombardato da migliaia di messaggi ogni giorno, non è affatto un compito facile.

I droni semplificano tutto questo in quei casi in cui è l’immagine a dover parlare. Dalle agenzie immobiliari ai siti di viaggio, dalla ristorazione all’organizzazione eventi, il quadricottero è un’alternativa che può regalare grandi risultati e grandi soddisfazioni.

In ambito turistico danno la possibilità di mostrare ciò che l’uomo non sarebbe in grado di cogliere, come stupende vedute e i particolari più nascosti, fornendo al contempo la possibilità di raccontare e far vivere l’esperienza ai potenziali consumatori del servizio.

La veduta a volo d’uccello permette di vedere con altri occhi la bellezza della nostra terra, dando la possibilità di offrire qualcosa che fino a qualche anno fa era inimmaginabile. Noi non abbiamo saputo resistere, un nuovo giocattolo è arrivato in agenzia!