fbpx

Smart-working o Telelavoro? La soluzione è la VPN.

VPN Business

In questi giorni di frenesia dovuti alla diffusione del COVID19, si sta sentendo sempre più parlare di smart-working e di telelavoro, spesso confondendone le terminologie.
In realtà si tratta di due modi diversi di concepire il lavoro svolto lontano dall’ufficio.

Smart-Working

In italiano “Lavoro Agile” (molto meno sexy, indubbiamente) fa riferimento alla possibilità di poter svolgere il proprio lavoro indipendentemente dal luogo dove lo si vuol svolgere, ovvero esso sia in ufficio, a casa piuttosto che al parco.
Presuppone quindi la possibilità di accedere ai dati aziendali, siano essi disponibili on-line, quindi con accesso diretto ai server aziendali, sia off-line, perché magari precedentemente copiati su un dispositivo mobile (generalmente una semplice chiavetta USB).

Prendiamo l’esempio di un studio legale, che ha la necessità di non fermare l’attività lavorativa ma, al contempo, vuole dare ai collabarotori la possibilità di lavorare comodamente da casa per via di situazioni del tutto particolari.
Con lo smart-working basterà dotarsi dei documenti necessari (digitali o cartacei) su cui si dovrà lavorare, un portatile piuttosto che un tablet, e portarsi il lavoro a casa, continuando da dove si ci era fermati.

Telelavoro

Il telelavoro, anche se ha caratteristiche del tutto simili allo Smart-Working, come ad esempio l’indipendenza del vincolo geografico, fa riferimento a una vera e propria modalità di lavoro subordinata con la quale i propri collaboratori svolgono il lavoro ad essi assegnato direttamente sui server aziendali, come farebbero ne più e ne meno in una postazione fisica in azienda ma, in realtà, lavorando da remoto.
Questo implica la necessità di dover accedere ai dati e ai servizi disponibili in azienda da remoto e, quindi, la necessità che il lavoro sia organizzato proprio in modo tale da esser svolto secondo questa modalità.

In questo caso l’esempio calzante è quello di uno studio di consulenza dove i collaboratori svolgono la quasi totalità del proprio lavoro accedendo a un software che ne facilità l’operato, software presente sul server aziendale, piuttosto che alle banche dati necessari per redigere qualsivoglia prospetto.

Come è possibile intuire, lo smart-working non riesce a coprire appieno l’esigenza di poter lavorare da casa in quanto non è possibile portarsi appresso l’insieme di software e banche dati. Mentre il telelavoro sì.

La conclusione è nella VPN

Sebbene ambedue le forme permettano di lavorare comodamente da casa (o dal porto ammirando un bel tramonto), la prima può essere fatta in totale autonomia, senza la necessità di una connessione stabile con la rete aziendale e con i servizi da essa forniti.
La seconda invece necessita che la struttura delle rete aziendale sia in grado di poter consentire l’accesso ai collaboratori da remoto in modo che quest’ultimi possano usufruire dei servizi piuttosto che dei dati in essa presenti.

In ambedue i casi può tornare utile se non efficace rendere fruibile i suddetti servizi, così da svincolare l’accesso agli stessi indipendentemente dal luogo di fruizione. In parole povere, rendere accessibile il software di contabilità piuttosto che la banca dati direttamente sul dispositivo del collaboratore.
Per fare questo ci sono vari modi ma, la meno dispendiosa, soprattutto in termini di tempo, è la realizzazione di una VPN.

Una VPN permette di creare un canale sicuro, crittografato e verificabile direttamente con la rete aziendale o con una sezione di essa. Tale canale permette di far transitare le informazioni necessarie alla fruizione dei dati interessati, siano essi sotto forma di condivisione di un documento piuttosto che l’accesso a una web-application, piuttosto che l’accesso a un desktop remoto.

Data la sua peculiarità può quindi essere sfruttata sporadicamente, ovvero per accedere alla banca dati necessaria al completamento di quel lavoro che ci siamo portati a casa, piuttosto che in pianta stabile, così da consentire il caricamento delle contabili direttamente dalla spiaggia.

Sei interessato o desideri maggiori informazioni?

Il modo migliore è conoscerci.